1^ Divisione 64 - 48 N. Pol.Centro Giovanile

10/04/2019 - 20:30

(15-10, 13-6, 20- 11, 16-21)

TL 5/16, T3 5(3 Scarbini, 1 Chiappara)

Spinella 10, Chiappara 5, Levorin 13, Zago 6, Tognazzo 8, Tosato 2, Perazzolo 4, Scarbini 12, Grigio, Carraretto , Brunazzo 4.

 

Nonostante il filotto di 10 vittorie consecutive tra prima fase, le ultime due, e otto, ossia tutte le partite disputate nella seconda fase, la squadra di coach Arbitrio non riesce nell’intento di raggiungere i playoff, scontando in modo eccessivo, la mancanza di risultati con il gruppo di testa delle squadre del primo gruppo.

E’ un vero peccato, perché i ragazzi sono cresciuti moltissimo e avrebbero meritato ampiamente di accedere alla fase dei playoff, dove certamente avrebbero potuto dimostrare i progressi raggiunti.

Ora la Selvazzano Basket, ha un gruppo di giovani che costituiranno l’ossatura per una squadra che possa puntare ad ulteriori traguardi, come il salto di categoria, purché giustamente integrata con nuovi elementi che possano aumentarne il tasso di qualità.

La partita disputata ieri ha risentito, almeno nella parte iniziale, di questa sorta di “delusione” che già si respirava tra i ragazzi, oltre ad una parziale assenza di giocatori chiave che, tra infortuni dell’ultima ora e gite scolastiche, hanno completamente modificato l’assetto della squadra.

Ma questo ha però dato modo a chi non gioca molto, di mettersi in luce e di far vedere che anche loro stanno contribuendo alla crescita del gruppo. Inoltre Coach arbitrio ha voluto premiare anche i giovani dell’Under 16 convocando Nicolò Brunazzo, in prima squadra.

E in effetti, nei minuti in cui ha giocato, ha potuto dimostrare la sua crescita e ha potuto assaporare il clima di un campionato che fra qualche anno sarà completamente alla sua portata.

Finalmente riusciamo a dare un senso al nostro lavoro ed inserire gli atleti delle giovanili nel campionato Seniores.

Ottima prestazione di Matteo Scarbini con le sue 4 triple che ha dato la svolta alla partita in un momento di “stanca” e di Edo Levorin mai domo, sempre su ogni palla con determinazione e grinta.

Ora siamo pronti per l’analisi dell’annata e per cominciare a costruire una squadra ancora più forte con obiettivi prefissati da raggiungere.

Grazie ragazzi, grazie coach.

THE P